Con un articolato documento, frutto di una discussione che ha coinvolto tutte le affiliate, IndustriAll ha analizzato la Strategia UE per sostanze chimiche sostenibili, ne ha individuato gli elementi positivi, le lacune e le criticità ed ha formulato alcune significative richieste che ha già inviato alla Commissione, al Parlamento e ad altre Istituzioni.
Per il sindacato europeo dei lavoratori dell’industria, nel percorso individuato dalla Strategia, che sta iniziando ora e continuerà nei prossimi anni, è essenziale che i sindacati abbiano voce in capitolo. IndustriAll Europe, nel chiedere un confronto sulla materia, invia alla Commissione e a Parlamento un chiaro messaggio nel quale il sindacato, con le proprie affiliate, si dichiara pronto e preparato a questo importante dialogo.


IndustriAll Europe sostiene convintamente l'obiettivo della strategia di una produzione chimica sicura e sostenibile e intende contribuire ai processi di dialogo necessari per conseguire questi obiettivi. Allo stesso modo, il sindacato europeo, sottolinea che le sostanze chimiche sono elementi costitutivi di tecnologie, materiali e prodotti a basse emissioni di carbonio, efficienti dal punto di vista energetico e delle risorse. La strategia deve pertanto rafforzare il ruolo chiave dell'industria chimica in Europa come fornitore di soluzioni per le transizioni digitali e verdi.
Ma industriAll Europe chiede anche che la strategia ponga l'accento sulla dimensione dell'occupazione e riconosca il potenziale dell'industria per la creazione di posti di lavoro. Circa due milioni di lavoratori sono occupati nell'industria chimica dell'Ue e il loro contributo, in particolare all'innovazione, deve essere riconosciuto. Hanno bisogno di posti di lavoro di alta qualità, investimenti in competenze e miglioramento delle competenze. La produzione chimica sostenibile deve basarsi su posti di lavoro sostenibili nell'industria chimica.


Di seguito le richieste principali di IndustriAll Europe:
• rafforzare il ruolo chiave dell'industria chimica come fattore abilitante delle trasformazioni verdi e digitali
• riconoscere il potenziale dell'industria come motore per la ripresa e la creazione di posti di lavoro
• riportare in Europa la produzione di importanti prodotti chimici e rafforzare i siti produttivi europei
• una valutazione d'impatto globale dei potenziali effetti degli elementi della strategia sull'occupazione e soluzioni per possibili impatti negativi
• semplificare i processi di valutazione delle sostanze con l'obiettivo finale di "una sostanza, una valutazione"
• una definizione inequivocabile di "sicuro e sostenibile dalla progettazione", "sostanze essenziali" e "usi essenziali" che rispetti la dimensione ambientale, economica e sociale
• aumentare il controllo delle importazioni per garantire che soddisfano gli stessi elevati standard
• stabilità a lungo termine e sicurezza della pianificazione per il settore

Per approfondire l’argomento, vi rimandiamo alla lettura del documento completo, nella traduzione a cura della Filctem-Cgil.

Position paper strategia sostanze chimiche sostenibili    Nota della Filctem Cgil

Leggi anche:

Strategia chimica in Europa


logo filctem

 

   VIA PIEMONTE , 32 - 00187 ROMA

   +39 06 46 200 91

   +39 06 48 242 46

   nazionale at white filctemcgil.it

   filctemcgil at white pec.it

Servizi Cgil

cgil  inca

 

caaf cgil        inca        fondazione Di Vittorio

Archivio

Seguici sui Social

facebook     twitter     youtube     flickr