La Filctem Cgil si schiera con IndustriAll Europe nella condanna della decisione del governo turco di ritirarsi dalla Convenzione di Istanbul. Nella fattispecie IndustriAll Europe chiede al governo turco di invertire la sua decisione e si schiera in solidarietà con tutte le donne turche nella lotta per i propri diritti e contro la violenza.
Judith Kirton-Darling Vice Segretario generale di industriAll Europe
“Proprio come l'Europa ha dovuto affrontare tassi crescenti di violenza domestica durante la pandemia, la Turchia decide di ritirarsi dalla convenzione di Istanbul che si concentra direttamente sulla protezione di donne e ragazze dalla violenza. Questo è incredibile e inaccettabile ".
La Convenzione del Consiglio d'Europa sulla prevenzione e la lotta alla violenza contro le donne e la violenza domestica (Convenzione di Istanbul) è il primo strumento vincolante per combattere e prevenire tutte le forme di violenza contro le donne e le ragazze. La scorsa settimana, il presidente turco ha annunciato il ritiro del suo paese da questa convenzione.
IndustriAll Europe chiede al governo turco di invertire la sua decisione e si schiera in solidarietà con tutte le donne turche nella lotta per i propri diritti e contro la violenza.
Inoltre, esortiamo tutti gli altri paesi europei che non hanno ancora ratificato la Convenzione, vale a dire Bulgaria, Cechia, Ungheria, Lituania, Lettonia, Slovacchia e Regno Unito, a ratificare immediatamente la Convenzione e a mettere in atto misure adeguate che proteggano le donne e le ragazze. dalla crescente violenza domestica e di genere. La decisione della Turchia non deve essere utilizzata come copertura affinché altri paesi si ritirino da questo quadro fondamentale di diritti.

Scarica il documento


logo filctem

 

   VIA PIEMONTE , 32 - 00187 ROMA

   +39 06 46 200 91

   +39 06 48 242 46

   nazionale at white filctemcgil.it

   filctemcgil at white pec.it

Servizi Cgil

cgil  inca

 

caaf cgil        inca        fondazione Di Vittorio

Archivio

Seguici sui Social

facebook     twitter     youtube     flickr